• Prendere l’uscita Foligno Nord della SS 75 e seguire le indicazioni per Bevagna
  • Alla seconda rotatoria seguire le indicazioni per l’Ospedale (3° uscita, Viale Massimo Arcamone)
  • Alla rotatoria successiva prendere la 1° uscita (Via Mons. Luigi Novarese)
  • La chiesa è sulla sinistra e i parcheggi sono nei dintorni
  • Guarda la mappa
  • Prendere l’uscita Foligno Nord della SS 75
  • Alla 1° rotatoria prendere la 3° uscita verso Foligno centro (Viale Firenze)
  • Prendere la 1° traversa a destra (Via Monte Gargano)
  • La chiesa è sulla destra e i parcheggi sono nelle adiacenze della Scuola Media Gentile da Foligno
  • Guarda la mappa
  • Prendere l’uscita della SS 3 per San Giovanni Profiamma subito dopo lo svincolo della SS 75
  • Seguire le indicazioni per San Giovanni Profiamma
  • La chiesa è sulla sinistra e il parcheggio è più avanti sulla destra
  • Guarda la mappa
  • Prendere l’uscita Foligno Nord della SS 75
  • Subito dopo, seguire le indicazioni per il Centro Regionale di Protezione Civile
  • Al semaforo proseguire diritti
  • Costeggiare il Centro Regionale di Protezione Civile prendendo a destra Via degli Anastasi
  • Proseguire sempre diritti fino a Via Goffredo Mameli e proseguire, svoltando a destra e subito a sinistra oltre lo spartitraffico al- berato, in Via Liguria, Via Alto Adige e Via Toscana
  • La chiesa è sulla sinistra, preceduta dal parcheggio
  • Guarda la mappa
  • Prendere l’uscita Foligno Est della SS 3
  • Sulla complanare prendere per centro-Via Piave (la prima a destra da nord, l’ultima a sinistra da sud) Prendere la 1° a destra (Via Campagnola)
  • Alla 1° rotatoria prendere a sinistra
  • Alla 2° rotatoria dopo il ponte sulla ferrovia proseguire dritti
  • Alla 3° rotatoria prendere a sinistra (Via Sportella Marini)
  • Alla 4° rotatoria (centro commerciale) prendere a destra (Via Raffaello Sanzio)
  • La chiesa è sulla sinistra e i parcheggi sono nei dintorni
  • Guarda la mappa
  • Prendere l’uscita Foligno Est della SS 3
  • Sulla complanare prendere per centro-Viale Roma (la prima a sinistra da sud, l’ultima a destra da nord)
  • Percorrere Via III Febbraio proseguendo alla 3° uscita della rotatoria (Foligno centro)
  • Arrivati in Viale Roma, prendere per il centro (1° uscita della rotatoria)
  • Dopo aver superato il cancello della Caserma, prendere a sinistra Via Cave Ardeatine
  • Al semaforo proseguire diritti
  • La chiesa è al termine della strada e i parcheggi sono nei dintorni
  • Guarda la mappa
  • Prendere l’uscita Sant’Eraclio della SS 3
  • Da nord svoltare a destra in Via Franco Santocchia, da sud seguire le indicazioni per Sant’Eraclio (sinistra, poi 1° uscita alla rotatoria)
  • Prendere a destra per Sant’Eraclio centro
  • Proseguire dritti in Via Borgo San Giovanni e Via Spoleto
  • La chiesa è sulla sinistra e i parcheggi sono nei dintorni
  • Guarda la mappa

La nuova Chiesa di San Paolo Apostolo in foligno

Dieci anni fa, il 26 Aprile 2009, con una solenne cerimonia, presieduta dal Vescovo di Foligno Gualtiero Sigismondi, fu inaugurata la nuova chiesa di San Paolo a Foligno, su progetto di Massimiliano e Doriana Fuksas, a seguito del concorso bandito nel 2000 dalla Conferenza Episcopale Italiana. Il folignate Monsignor Betori, all’epoca segretario generale della Cei, definì la nuova chiesa un simbolo della rinascita di Foligno dopo il terremoto del 1997 e un innovativo modello di arte sacra, che proietta la spiritualità oltre i canoni classici. Il nuovo complesso parrocchiale sorge infatti in via del Roccolo, area che ospitò uno dei maggiori campi container installati a Foligno dopo il sisma del 1997.

Monsignor Sigismondi, che durante l'omelia di dedicazione affermò: «Si tratta di un complesso edilizio che, essendo slanciato e proiettato verso l'alto, disegna un dialogo tra cielo e terra, che consente di intuire che la Chiesa pellegrina sulla terra si configura come vera e propria cripta della basilica della nuova Gerusalemme, la città santa che, come dice l'Apocalisse, "è a forma di quadrato: la sua lunghezza è uguale alla larghezza" (cf. Ap 21,16); immediatamente dopo l'Autore sacro precisa che "la lunghezza, la larghezza e l'altezza sono uguali", lasciando intendere che è a forma di cubo!».
Disegnato da due parallelepipedi inseriti l’uno nell’altro ed alto quasi 30 metri, l’edificio che ospita la Chiesa si presenta come un monolite in cemento di geometria pura, una scatola nella scatola, quasi un’arnia dove l’operosità della fede si lega al dono della grazia dei sacramenti.
Elementi a forma di tronco di piramide collegano i due parallelepipedi creando una serie di aperture tra le due pareti che portano luce all’interno. I fasci di luce prodotti dalle loro intersezioni si indirizzano verso gli elementi principali: l’Altare, l’Ambone e la Fonte Battesimale.

La nuova chiesa di San Paolo è il fulcro dell’unità Pastorale Giovanni Paolo II che raccoglie cinque parrocchie della periferia ovest di Foligno.